Finito male il diverbio tra il titolare della spiaggia privata ‘La Scogliera Beach’ e il sindaco di Ospedaletti Daniele Cimiotti.

Il balneare è finito in ospedale con piccole escoriazioni e per gli esami del caso dopo una caduta in cui avrebbe battuto la testa. A far scatenare la vicenda ci sarebbe l’ordinanza di trasformare una porzione di circa 20 metri quadri di spiaggia libera in un’area dedicata ai cani e ai loro padroni. L’area si trova adiacente allo stabilimento balneare.

Il titolare non avrebbe gradito la decisione presa con un’ordinanza ieri pomeriggio e firmata dal sindaco Cimiotti. Una scelta avvenuta a seguito della mareggiata che nei giorni scorsi ha reso inagibile l’area costiera destinata precedentemente agli amici a quattro zampe. “Nell’ordinanza si specifica anche che i cani non hanno il permesso di fare il bagno evitando così che siano completamente liberi,” dichiara il sindaco contattato da Riviera Time.

Stando alle ricostruzioni, il gestore dello stabilimento privato avrebbe sistemato degli asciugamani e dei materassini per evitare che potessero prendere posto altri bagnanti, evitando così la presenza di cani. Il sindaco, trovandosi lì per monitorare la situazione a seguito della nuova ordinanza, vedendo l’occupazione anomala dei posti ha deciso di togliere gli asciugamani e i materassini per radunarli e usarli in seguito come prova con la Polizia Municipale.

“A questo punto – dichiara Cimiotti – il gestore dello stabilimento ha superato il suo confine urlando che gli stavo rubando la roba e venendo contro di me. Io ero piegato per sistemare gli asciugamani dietro un gabbiotto e sentendolo arrivare mi sono girato mettendo le mani avanti per tenerlo lontano. Lui si è buttato a terra. Da parte mia non c’è stata nessuna discussione e ho chiamato il 118.”

Sul posto sono intervenuti in seguito i Carabinieri che dovranno ora ricostruire la vicenda ascoltando le due versioni dei fatti e i testimoni che in quel momento si trovavano sulla spiaggia.