Si è tenuta questa mattina a palazzo Bellevue la conferenza convocata dal sindaco di Sanremo, Alberto Biancheri, sul futuro della sanità nel Ponente. Al centro del tavolo il tanto discusso ospedale unico.

“In passato si sono tenuti altri incontri. Oggi abbiamo anche votato per lasciare un segno univoco e verbalizzare la posizione dei sindaci della Provincia,” spiega Biancheri.

“Sono tanti anni – continua – che si parla di questo progetto, ma ora dobbiamo assolutamente farlo partire.”

I primi cittadini hanno votato all’unanimità chiedendo quindi alla Regione Liguria di proseguire e di concentrare gli sforzi su questo importante obiettivo.

Presente alla riunione anche l’assessore regionale alla Sanità, Sonia Viale, oltre ai dirigenti dell’Asl 1 Imperiese.

“Sono molto soddisfatta di questo consenso all’unanimità. È arrivato il momento per seguire dal punto di vista amministrativo la realizzazione del nuovo ospedale. Una struttura in un’area centrale che darà risposata a tutte le patologie acute tempo dipendenti,” commenta l’assessore.

Il progetto prevede un potenziamento della raggiungibilità dell’ospedale con una base per elicotteri ad Albenga. Oltre a miglioramenti viari stando alle parole dell’assessore regionale.

Dalla riunione di oggi si evince certamente che c’è la volontà di andare avanti; ma i fondi ci sono o ci saranno?

“Visto la recente manovra del Governo, sono stati stanziati somme ingenti per l’edilizia sanitaria. L’obiettivo è quello di utilizzare risorse pubbliche. Certo bisognerà valutare l’ipotesi di cartolarizzazione degli ospedali esistenti,” spiega l’assessore Viale.

Una commissione ora si occuperà di redigere il progetto di fattibilità e un piano economico finanziario.

L’assessore ha poi parlato nell’intervista a Riviera Time dell’iter e delle tempistiche.