Saint Charles

La Lega di Ventimiglia interviene con una nota stampa sull’ospedale Saint Charles di Bordighera.

“Alla luce delle recenti dichiarazioni del Presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, il quale ha riferito che sono in corso tutti i necessari approfondimenti finalizzati alla risoluzione dell’affidamento dell’ospedale di Bordighera per il quale, chiusa la gara di aggiudicazione, sono tuttora da definirsi gli aspetti di natura contrattuale, sospesi a causa dell’emergenza pandemica, il Gruppo Consiliare della Lega Ventimiglia ha depositato una mozione in consiglio comunale per chiedere il ripristino del Pronto Soccorso e dei servizi ospedalieri necessari al comprensorio.

Tutto ciò, a maggior ragione per il fatto che era stato stipulato, a seguito dell’aggiudicazione, un contratto preliminare con il gruppo Iclas di Rapallo e Maria Cecilia Hospital di Cotigliola (Ravenna) che prevedeva, tra l’altro, la restituzione del pronto soccorso e dei servizi essenziali allo stesso annessi a sostegno delle esigenze sanitarie del territorio.

La Lega ritiene pertanto che sia necessaria l’istituzione di un Pronto Soccorso vero e proprio presso l’Ospedale Saint Charles di Bordighera e di tutti quei servizi essenziali allo stesso annessi, così come erano previsti con la gestione privata dell’ospedale pubblico Saint Charles, tenuto conto che il Distretto Socio Sanitario n.1 Ventimigliese è composto da 18 Comuni con un bacino di utenza di circa 65.000 abitanti, che raddoppiano durante il periodo estivo.

Con la nostra mozione, che auspichiamo possa essere condivisa da tutte le forze civiche e politiche presenti in consiglio comunale, chiediamo venga fatta chiarezza e che si apra quanto prima un confronto con le amministrazioni locali sul futuro del Saint Charles”.

Articolo precedente‘Run for the Whales 2021’: rimodulato il percorso delle gare
Articolo successivoPesca, il vicepresidente regionale Piana: “Nuovi fondi a supporto del comparto”