[beevideoplayersingle videourl=”https://vimeo.com/254850267″]Ornella Contin è da 40 anni la regina dei fornelli di Sanremo. Nel ristorante Da Vittorio sono stati centinaia i cantanti del Festival di Sanremo che sono passati di lì. Le foto più belle sono appese alle pareti, a dimostrazione del forte legame che si è creato con molti di questi artisti. Siamo andati a incontrarla per farci raccontare un po’ della sua storia e qualche aneddoto particolare.

Si parte dai presentatori. “Sono in ottimi rapporti un po’ con tutti. Con Baudo, con la Clerici, con Bonolis”, spiega Ornella. “Per esempio, quest’anno finito il Festival non chiudo, perché la Clerici verrà a fare la sua trasmissione e mi ha chiamata”.

Ma quali sono i piatti preferiti? “Molti di loro vengono da Roma e sono abituati a un carciofo diverso dal nostro. Quindi, quando vengono qua, ordinano tanti carciofi, cucinati in vari modi. Poi vanno molto i gamberi e i raviolini freschi”.

Si passa poi a qualche aneddoto. “Renato Zero è stato l’unico a non versi fare la foto. Allora gli ho detto che era il numero uno e lui mi ha risposto di no, che era lo zero. Mi ha fatto morire dal ridere”, racconta. “Gianni Morandi lo conosco da una vita. Una volta è entrato in cucina e mi ha rimproverato per come schiacciavo le bottiglie di plastica da buttare. Lui ci tiene molto all’ambiente”.

Qual è il segreto di un successo così duraturo? “Molti dicono che vengono tutti qui perché regalo il mangiare. Non è così”, afferma Ornella. “La realtà che li devi trattare bene. Perché in quest’ambito se non tratti bene una persona ne perdi dieci”.

Chiusura col sorriso. “Belen? Si è anche lei è stata qui. È molto carina. Però Corona è più bello”, dice.

Articolo precedenteLa Regione Liguria dimentica il Ponente nello spot del Festival, Riviera Time lancia la controcopertina
Articolo successivoNon c’è due senza tre: nuovo boom di ascolti per la terza serata del Festival