Oreste Polidori, da oltre 30 anni i suoi acquerelli immortalano la bellezza di Dolceacqua

La passione di Oreste Polidori per la pittura nasce fin dalla tenera età, quando a soli 7 anni ha cominciato a dipingere per le prime volte. Dal 1985 è riuscito a trasformare la sua passione in un mestiere, quando ha aperto il suo studio a Dolceacqua.

“Ho scelto di venire qui per una ragione economica perché inizialmente volevo andare ad Apricale ma passando di qua notavo che c’era sempre molta gente e quindi mi sono fermato qui”, racconta.

“La mia arte è nata quasi per destino perché ovunque andavo c’era qualcuno che dipingeva e ho conosciuto tanti artisti tra cui Marcello Cammi, che lo reputo il mio maestro. Da lui ho rubato davvero tante cose del mestiere e lui è stato quello che di più ha influito su di me”.

Un amore per la pittura che si è poi diventato anche per Dolceacqua: “Io l’adoro perché mi ha dato la possibilità di andare avanti con il mio lavoro”. Da oltre 30 anni infatti il piccolo borgo rappresenta uno dei soggetti principali nelle sue opere, specialmente negli acquerelli: “Approssimativamente avrò fatto un 1500 acquerelli all’anno con Dolceacqua. Nel 2010 il Comune mi aveva infatti premiato perché avevo scritto ‘Dolceacqua’ talmente tante volte sulle opere che ormai era diventata quasi una promozione per il paese”.

Tutte le curiosità e la storia di Oreste Polidori nel video-servizio di Riviera Time.