Nei giorni scorsi vi avevamo mostrato le immagini delle operazioni nello specchio acqueo di Arma di Taggia per l’individuazione di eventuali ordigni bellici, condotte dagli uomini della Sezione Rimozione Ordigni Bellici della Drafinsub. Quest’oggi un ordigno è stato rinvenuto.

Si tratta per la precisione di una granata da mortaio risalente al secondo conflitto mondiale. Sul posto sono intervenuti gli uomini della Capitaneria di Porto. Domani è previsto invece l’intervento degli artificieri che faranno brillare l’ordigno.

Articolo precedenteDepuratore, scontro a Imperia tra Capacci e la minoranza
Articolo successivoGenoa batte Sion 2 a 0: festa sugli spalti del Ciccione