In vista dell’ondata di freddo eccezionale che a partire da domenica interesserà il nostro territorio con l’arrivo di una perturbazione di origine artica, l’ASL 1 Imperiese ha attivato in queste ore un piano di intervento che pone particolare attenzione al potenziamento dell’area neuro-traumatologica e alle dimissioni “protette” con l’adeguata continuità assistenziale dei pazienti.

Nello specifico sono state allertate le strutture ospedaliere e territoriali della provincia di Imperia, sia in previsione di un eventuale maggiore afflusso di pazienti con patologie traumatologiche, sia per l’eventuale impossibilità da parte dei dipendenti di raggiungere la propria struttura ospedaliera.

È stata riattivata (come già fatto in precedenza nel periodo del picco influenzale) la verifica puntuale ed in tempo reale degli accessi ai Pronto Soccorso e dei posti letto disponibili in ospedale.

È stata richiesta agli operatori ospedalieri la massima attenzione nella valutazione delle condizioni di dimissibilità dei pazienti e del rientro al domicilio degli stessi, affinché  queste avvengano in sicurezza, sia per quanto riguarda il mezzo di trasporto, sia per quanto riguarda orario di dimissione e relativa destinazione.

È stata infine inviata una apposita comunicazione a tutti i Medici di Medicina Generale con l’invito alla massima collaborazione e disponibilità nei confronti dei propri assistiti, soprattutto anziani e disabili, che dovessero necessitare di assistenza in particolare a domicilio.