giunta toti

Oltre 9 milioni di euro (9.380.000 euro) destinati al territorio imperiese per una serie di infrastrutture e interventi di rigenerazione urbana a Imperia (7,6 milioni di euro complessivi di cui 6,1 milioni per un bypass stradale che eviti l’attraversamento cittadino; 1 milione e 520 mila euro per la riqualificazione del Lungomare Cristoforo Colombo, a Borgo Prino), Diano Marina (1 milione di euro per alcune opere di messa in sicurezza e complementari alla realizzazione del tratto di Ciclovia Tirrenica), e Vallecrosia (760 mila euro per il secondo lotto dei lavori di un cantiere già esistente nella parte alta di Via Don Bosco, in aggiunta ai 200 mila euro stanziati nei mesi scorsi per il primo lotto).

“Continuiamo ad investire risorse significative per la riqualificazione e la messa in sicurezza del nostro territorio – dichiara il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti. – Grazie a questo corposo finanziamento da quasi 10 milioni di euro del Fondo Strategico Regionale porteremo a termine importanti lavori infrastrutturali e di rigenerazione urbana in provincia di Imperia. Si tratta di interventi attesi da molto tempo dai cittadini liguri, che contribuiranno a rendere le aree interessate più sicure, a migliorarne la viabilità e aumentarne anche l’attrattività dal punto di vista turistico. Un risultato importante, reso possibile grazie ad un ottimo lavoro di sinergia e collaborazione tra gli assessorati e con le amministrazioni dei comuni coinvolti”.

“Con questi fondi andiamo a finanziare interventi molto attesi, – dichiara l’assessore alle Infrastrutture Giacomo Giampedrone – con uno straordinario sforzo economico per dare risposte significative anche dal punto di vista strategico. Regione Liguria continua ad investire somme ingenti per la valorizzazione del territorio, aumentando la qualitĂ  della vita e dell’ambiente che ci circonda. Una cifra importante per rispondere alle esigenze dei cittadini e dei nostri comuni su opere fondamentali per la messa in sicurezza di strade e per consentire la piena fruibilitĂ  della futura Ciclovia Tirrenica. Tutto questo nasce da una interlocuzione costante con tutti gli enti territoriali e da un’ottima collaborazione costruita in questi anni che ci ha permesso di arrivare a questo risultato importante per tutto il territorio”.

“L’intervento finanziato a Imperia – spiega l’assessore regionale all’Urbanistica Marco Scajola – riguarda la storica passeggiata del lungomare di Borgo Prino ed è fondamentale per la riqualificazione urbana e il rilancio economico e turistico di quella parte di città. Abbiamo sposato il progetto presentato dall’amministrazione comunale, con la quale abbiamo collaborato per completare in tempi celeri l’iter di programmazione e finanziamento. Nelle prossime settimane saremo ad Imperia insieme al sindaco Claudio Scajola per presentare l’opera e la sua importanza strategica. Altrettanto importante, dal punto di vista strategico, è l’intervento previsto a Vallecrosia, per il quale abbiamo investito complessivamente, tra i due lotti, quasi un milione di euro – prosegue Scajola. – In questi anni il comune di Vallecrosia ha subito una profonda trasformazione grazie al lavoro dell’amministrazione comunale che ha aperto diversi cantieri per riqualificare la città. Come Regione abbiamo sostenuto queste iniziative e siamo ben lieti che attraverso questo straordinario finanziamento si possano concludere opere molto attese dalla comunità vallecrosina. Insieme al sindaco Armando Biasi presenteremo presto sul territorio, nel dettaglio, anche questo progetto”.

IMPERIA – 7,6 milioni di euro di investimento

Infrastrutture: un percorso stradale alternativo per by-passare il centro storico di Imperia-Oneglia e creare così un’opportunitĂ  di trasformazione urbana della cittĂ  con un investimento di 6,1 milioni di euro. L’area oggetto di intervento di modifica della viabilitĂ  riguarda il tracciato dell’attuale via Giacomo Agnesi con relative aree adiacenti e/o limitrofe, le cui dimensioni ridotte e ricche di servizi di tutti i tipi (servizi primari e secondari, sportivi, scuole, RSA, ecc.) determinano gravose condizioni del traffico veicolare, congestionato inoltre dall’intenso traffico pedonale. Nella pianificazione complessiva del progetto, suddiviso in due lotti funzionali per un ammontare di 4,2 milioni per il primo lotto e 1,9 milioni per il secondo lotto, le opere previste determineranno un percorso carrabile agevole a doppio senso di marcia a partire dalla rotonda delle Carceri fino all’innesto tra Via Diano Calderina-Via Serrati, anche attraverso la realizzazione di un nuovo tratto viario. Tale tracciato sarĂ  integrato alla pista ciclabile in corso di esecuzione. L’area di intervento si estende da nord-ovest a sud-est “circondando” per intero il centro storico di Oneglia, oggi diviso in due dal tracciato di Via Bonfante e Via Amendola. Lo studio verifica la possibilitĂ  di creare un collegamento carrabile diretto tra la zona nord-occidentale di Oneglia e quella orientale by-passando il centro storico: la creazione della nuova viabilitĂ  si prefigge di liberare aree strategiche per nuove idee di vita associata e rappresenta in tal senso una grande opportunitĂ  di miglioramento della vivibilitĂ  interna alla cittĂ . La conclusione dei lavori è prevista nel 2025.

Rigenerazione urbana: l’intervento ha un valore di un milione 520mila euro, prevede la riqualificazione del Lungomare Cristoforo Colombo, a Borgo Prino, con l’ampliamento della passeggiata pedonale e la creazione di un percorso ciclo-pedonale.

DIANO MARINA – 1 milione di euro di investimento

Per quanto riguarda invece Diano Marina, il progetto dei lavori complementari alla realizzazione del tratto della Ciclovia Tirrenica finanziato da Regione Liguria con 1 milione di euro prevede due filoni di intervento. Il primo consiste nel completamento delle opere di messa in sicurezza e consolidamento del versante roccioso sovrastante il tratto dianese della ex SS 449 denominata “Incompiuta” collegante i comuni di Diano Marina e di Imperia: opere necessarie per consentire la piena fruibilità della progettanda (a cura degli uffici di Regione Liguria) Ciclovia Tirrenica il cui tracciato interessa l’intero sviluppo della “Incompiuta”. Il secondo filone di interventi riguarda la realizzazione, all’interno dell’abitato di Diano Marina, di opere complementari alla predetta Ciclovia Tirrenica al fine di garantire una migliore interconnessione/ricucitura tra il sedime della ciclovia e il circostante tessuto urbano. La conclusione dei lavori è prevista nel 2024.

VALLECROSIA – 760 mila euro di investimento

L’intervento consiste nella realizzazione del secondo lotto dei lavori di un cantiere già esistente nella parte alta di Via Don Bosco, per il quale sono stati messi a disposizione 760 mila euro, che si aggiungono ai 200 mila euro stanziati nei mesi scorsi per il primo lotto. In questo caso i lavori riguardano un intervento viario comprensivo di area verde e la realizzazione di un nuovo parcheggio pubblico.