Olioliva cambia location, Lupi: “Ipotesi piazza Goito, deposito franco inagibile”

“La prima notizia è che Olioliva si farà ed è in programma dall’8 al 10 novembre 2019″. Così interviene il presidente di PromImperia, Enrico Lupi, a margine di un incontro con le associazioni di categoria tenutosi questa mattina presso la Camera di Commercio di Imperia.

“Abbiamo ritenuto di dover fare questa conferenza stampa – prosegue Lupi – per dare certezze agli espositori, ai cittadini e per mettere fine alle notizie farlocche”, in riferimento ad alcune notizie circolate in questi giorni, che parlavano anche di un possibile trasferimento della manifestazione presso i portici di Pieve di Teco.

Il cambio di location della manifestazione sarà comunque reso necessario per via dell’apertura, entro il mese di ottobre, del cantiere per il restyling dei portici di via Bonfante, ubicazione storica dell’evento dedicato all’olio nuovo. Sulla nuova sistemazione, Lupi spiega: “Vi è un impedimento oggettivo per via dei lavori che interesseranno la ristrutturazione dei portici. È stato quindi necessario trasferirsi: l’ipotesi su cui stiamo lavorando è quella di utilizzare l’area mercatale di piazza Goito e zone limitrofe”. Resta però escluso il deposito franco alla radice del molo corto: “Abbiamo effettuato un sopralluogo e l’area risulta inagibile”, spiega Lupi.

Il sindaco di Imperia, Claudio Scajola, ha più volte ribadito la volontà di puntare maggiormente sulla parte culturale della manifestazione, a discapito di quella fieristica. “L’evento mantiene sempre i due focus originari, uno fieristico-espositivo e uno culturale-convegnistico e scientifico”, dichiara Lupi. “Noi da sempre tendiamo a migliorare l’offerta, naturalmente dobbiamo tener conto dell’equilibrio economico dell’evento che deve poggiare su un bilancio a pareggio. Quest’anno lo spazio fisico comporterà anche la perdita di alcuni espositori”, conclude.