Secondo il report di Unioncamere sui dati Istat, nel 2016 la provincia di Imperia è maglia nera per quanto riguarda l’occupazione.

Nel giro di un anno il Ponente perde ben 4 mila posti di lavoro e scende a 79 mila occupati raggiungendo il 13% di disoccupazione, la percentuale più alta in Liguria.

Un risultato che deve far suonare il campanello di allarme soprattutto se consideriamo che le provincie di La Spezia e di Savona hanno visto una ripresa: rispettivamente +1000 occupati e +4000 occupati.

Anche la Provincia di Genova ha visto calare il numero degli occupati, ma con un tasso di decrescita molto inferiore rispetto la nostra Provincia. È infatti passata da 335 mila occupati a 332 mila.

Stando a questi dati, nel 2016 in tutta la Regione il numero di occupati è sceso a 610 mila, 2 mila in meno rispetto l’anno precedente.

Articolo precedenteDonne e lavoro, c’è ancora molta strada da fare
Articolo successivoParolini a Riviera Time: “Continua a crescere la povertà. Dobbiamo creare nuovi alloggi popolari”