video

“Si è chiuso un 2020 difficile con dati che sono condizionati dalla pandemia. Un anno nel quale le cessazioni di contratto sono superiori rispetto alle assunzioni, è la prima volta che succede in Liguria”. A dirlo il segretario generale di Cgil Imperia Fulvio Fellegara nel commentare la complessa situazione occupazionale.

Quelli disponibili, al momento, sono dati regionali. Istat fornirà infatti i numeri provincia per provincia soltanto intorno al 30 aprile.

“Avere un trend regionale comunque aiuta molto – prosegue il segretario. Sappiamo il peso della provincia di Imperia e normalmente siamo allineati o peggio. Un altro elemento molto indicativo è l’andamento dei flussi turistici. L’estate si è salvata grazie al turismo di vicinato, ma non è ovviamente bastata. Mancavano i turisti americani, russi e dal nord Europa con capacità di spesa superiore. La parte finale dell’anno è invece purtroppo, nuovamente, stata caratterizzata dai lockdown. Non potevamo che aspettarci una chiusura difficile. Il saldo occupazionale sarà negativo, è chiaro a tutti. Va anche detto che i livelli prima del covid erano già ampiamente insoddisfacenti. I livelli occupazionali del 2019 dicevano 79mila occupati in provincia di Imperia, dato più basso della Liguria e più alto per la disoccupazione. Insomma il quadro era già difficile prima della pandemia”.

Come si potrà intervenire su questo trend nel 2021 appena iniziato?

“Intanto la crisi di Governo in corso non aiuta – sottolinea Fellegara. Tanti dei fondi che potrebbero arrivare sono condizionati dall’attivazione del recovery fund. C’è poi una scadenza che fa paura ed è quella del blocco dei licenziamenti. Noi chiediamo che sia prorogata almeno fino al 30 aprile, con lo stato di emergenza del Paese. Questa non sarebbe la soluzione, ma soltanto un modo di evitare una crisi sociale che sarebbe una tragedia. Per mantenerlo serve prorogare gli ammortizzatori sociali in deroga e serve una terza gamba legata allo sviluppo. Opere che diano immediato lavoro e diano una speranza di futuro alla provincia”.

L’intervista completa a Fulvio Fellegara nel videoservizio di Riviera Time.