In questi giorni le famiglie della provincia di Imperia, così come nel resto della Liguria, stanno ricevendo le lettere inviate dalla ASL in attuazione sull’obbligatorietà delle vaccinazioni.

La lettera ha valore di certificato vaccinale: se lo studente è in regola con tutti i vaccini risulterà ‘adempiente’ e quindi sarà sufficiente consegnare il documento alla segreteria dell’istituto; se invece risulta non in regola la lettera conterrà già l’indicazione dell’appuntamento presso il proprio ambulatorio di riferimento per il completamento del percorso vaccinale.

“Una famiglia può ricevere la lettera in cui risulta che lo studente ‘non è in regola’ – spiega il direttore generale dell’ASL1 Imperiese, Marco Damonte Prioli – anche nel caso in cui il bambino abbia in precedenza effettuato le vaccinazioni previste, ma debba completare il suo percorso vaccinale, ad esempio con i necessari richiami. In questi casi nel testo della lettera è presente l’appuntamento per la prossima vaccinazione. Questo fatto non deve allarmare le famiglie: al fine di adempiere agli obblighi di legge è sufficiente che la lettera, controfirmata dal genitore, venga consegnata alla scuola per ottemperare all’obbligo di legge, senza dover ricorrere ad ulteriori certificazioni da parte degli uffici ambulatori per quanto riguarda le vaccinazioni già effettuate.”

Articolo precedenteAcqua maleodorante e moria di pesci nel Prino, denunciato un frantoio
Articolo successivoHalloween a Diano Castello: anche tanta musica live per una notte da brividi