fabio perri

“L’assessore Fazzari forse, dopo 3 anni crede di essere ancora un poliziotto, pertanto le sanzioni per lui sono materia di entusiasmo e godimento ed allora non ci fa caso, e poi a lui cosa interessa? Tanto abita a Camporosso”, commenta il consigliere d’opposizione Fabio Perri in merito alla replica dell’assessore Fazzari sul nuovo regolamento di Polizia Urbana di Vallecrosia.

“Voglio rispondere in maniera puntuale”, continua Perri, “alle castronerie che ha scritto sempre il Fazzari nella sua risposta sterile e priva di contenuti.

Ed allora inizio così:

  1. Innanzitutto certi termini pesanti come “intervento Terroristico ed allarmistico”, forse non è il caso che, sia da amministratore Assessore, che da ex poliziotto, vengano utilizzati; ma su questo i miei legali stanno verificando gli estremi per sporgere querela.
  2. In merito al fatto che io non fossi in commissione, ho motivato, in base a quanto previsto dal regolamento, la mia assenza, forse la seconda in 3 anni. Consiglio quindi l’assessore, invece di riprendere il sottoscritto, che si guardi in casa sua dove i suoi colleghi assessori e consiglieri non si presentano neppure ai consigli comunali mettendo a repentaglio il numero legale utile per la validità dell’assise.
  3. Non sono in alcun modo voluto entrare nel merito, ed ancor più interferire sulla disciplina normativa delle leggi, ma bensì ho semplicemente chiesto di meglio regolamentare alcune situazioni troppo generiche per le quali, sentito il comandante, anche lui mi ha dato ragione.
  4. Lei sostiene, e mi fa piacere, così tutti i cittadini lo sanno, che, questo regolamento, che significa mettere delle regole da far rispettare, non sarà valido alla prima infrazione, ma solo a partire dalla seconda. Però questa regola caro Assessore Fazzari deve valere per tutti non solo ai vostri amici.
  5. Lei dichiara che questo regolamento andrĂ  a sopperire alle cattive abitudini dei cittadini per poter mettere delle regole e poter sanzionare. Quindi esattamente il contrario di quello che dichiarava poche righe sopra.

Assessore, si faccia una buona analisi interiore, pensi bene cosa vuole fare da grande, e poi potrà rispondere ai comunicati, altrimenti fa anche gran brutte figure. Come dice il Sindaco: bisogna studiare!”

“Invitiamo pertanto tutta la maggioranza a rivedere insieme al comandante l’intero regolamento al fine di poter”, conclude Perri, “non dover essere obbligati a sanzionare i nostri cittadini specialmente in momento di ripartenza come questo”.

Articolo precedenteCovid: 13 nuovi positivi in Liguria, 3 in Asl1
Articolo successivoConsiglio comunale del 30 giugno a Imperia, la replica della consigliere Ponte al presidente Camiolo: “Dovevano chiedere al messo? Ma mi faccia il piacere”