video

L’apprezzato scrittore Maurizio De Giovanni ha inaugurato l’anno 2020 dei Martedi Letterari al Casinò di Sanremo. “Nozze – per i Bastardi di Pizzofalcone” è il titolo del noir presentato davanti a tanti spettatori seduti nel Teatro dell’Opera.

“Questa è la storia – dice De Giovanni – di un abito da sposa che, come accade alla protagonista, non arriverà al matrimonio. Nozze mancate dunque, per l’uccisione della sfortunata giovane con il successivo e inevitabile coinvolgimento dei Bastardi di Pizzofalcone”.

“I fatti di vera cronaca nera offrono spunti infiniti e continui ma a volte lo sviluppo dell’episodio e le sue dinamiche diventano incomprensibili e inspiegabili. Noi che scriviamo invece abbiamo il dovere della logica e lo sviluppo del racconto deve avere sempre una certa coerenza”.

“E’ questo un romanzo consolatorio? Anche se indica chiaramente la strada della giustizia, non lo definirei consolatorio perché causa una ferita che non si rimette mai a posto”.

Perché sempre a Napoli? “La mia città – conclude Maurizio De Giovanni – ha tutto e il contrario di tutto e io racconto Napoli che è un po’ come raccontare il mondo. Il ‘nero’ italiano è in un momento di altissimo livello, se si ha voglia di viaggiare attraverso i sentimenti e le passioni in una città particolare come è la mia, allora credo che i miei libri possano essere un buon viatico”.