primo piano - Bilancio Polizia Frattarola

La ripresa dell’attività scolastica in presenza, pur tra le necessarie precauzioni, comporta anche il ritorno di un servizio impegnativo da parte della Polizia Municipale.

“Dobbiamo solo adeguarci alle nuove dinamiche e ai nuovi orari, riorganizzare tutto il servizio per essere pronti ad affrontare le eventuali criticità che si possono presentare nel corso dell’anno scolastico. Siamo in contatto con molti dirigenti scolastici che ci hanno già evidenziato alcune situazioni, in particolare per l’ingresso e l’uscita dalle scuole degli studenti” dice Claudio Frattarola, comandante della Polizia Municipale di Sanremo.

“Non escludo che in futuro possa tornare la figura dei ‘nonni vigile’ – dice – il loro è un contributo importante che può sopperire ad eventuali nostre carenze numeriche. Resta da definire ruolo e funzione a seconda dei punti in cui verranno impiegati. Ma stiamo lavorando anche per far tornare il servizio ‘Pedibus’, quella forma di trasporto scolastico a cura di adulti selezionati che accompagnano a piedi gruppi di alunni delle elementari e delle medie con le stesse modalità dello scuolabus”.

La ripresa dell’attività scolastica corrisponde alla fine della stagione estiva. Bilancio?

“Parliamo di un’estate molto particolare – conferma il Comandante – e non paragonabile a nessuna situazione precedente. Come tutte le forze dell’ordine, abbiamo avuto il compito di far rispettare i vari Dpcm monitorando le riaperture scaglionate delle diverse attività con il difficile compito di far rispettare il distanziamento ed evitare gli assembramenti. A questo si è sommata la normale attività di ogni estate, code e traffico sulle strade, il controllo delle spiagge, e se non c’è stato il grosso impegno della serata dei fuochi di Ferragosto non ci siamo fatti mancare proprio nulla, anzi, con la Milano-Sanremo dell’8 agosto”.

“Anche se ci siamo trovati di fronte a situazioni critiche – ricorda Frattarola – non abbiamo mai affrontato emergenze paragonabili ad altri centri italiani. Forse sono state messe in campo le opzioni giuste, i comportamenti della gente sono stati corretti, l’importante è continuare su questa strada. E comunque, il mio bilancio personale dell’estate 2020 mi vede molto soddisfatto e sottolineo l’impegno di tutto il corpo della Polizia Locale che non è mai mancato. La perfezione non esiste ma deve esistere sempre la voglia di migliorarsi”.