Motori caldi per la HardAlpiTour 2019, l'avventuroso viaggio in moto da Sanremo a Sestriere

È partita ieri l’11a edizione della “HardAlpitour HAT Sanremo-Sestriere”, il viaggio tra le Alpi Liguri e il Piemonte che ogni anno attira molti appassionati di avventura in moto. Con i suoi 450 partecipanti provenienti da tutta Europa e non solo, si conferma ancora una volta il più grande evento Adventouring d’Europa. Una tre giorni, dal 6 all’8 settembre che raduna appassionati di motociclismo per un percorso emozionante ed adrenalinico, con partenza Sanremo e arrivo Sestriere.

La partenza è stata ancora una volta dal centro di Sanremo, in piazzale Carlo Dapporto, dove è stato allestito l’HAT Village. I partecipanti inoltre, grazie alla rinnovata collaborazione con il Casinò di Sanremo, sono stati ospitati nel teatro per la HAT Night ed il briefing di ieri sera.

Come da tradizione, tre i percorsi organizzati in base a lunghezza e difficoltà. L’Extreme, il viaggio “maratona” della durata di circa 40 ore su un percorso di 900 km, adatto a piloti più esperti. La partenza dell’Extreme è stata ieri sera alle 23 e l’arrivo a Sestriere è previsto per domenica pomeriggio.

La prova Discovery, partita questa mattina, è adatta a tutti coloro che vogliono vivere quest’esperienza e che vi si avvicinano per le prime volte. Un percorso di circa 420 km di livello “facile” che prevede anche una sosta a Cuneo per il pernottamento, con arrivo nel pomeriggio di domani.

E infine la Classic, che su 580 km vuole fare la Hardalpitour così come è nata originariamente. Anch’essa, partita oggi, prevede la sosta a Cuneo con ripartenza in serata per affrontare i nuovi percorsi fuoristrada del cuneese.