'Mostri', online il terzo singolo del cantautore imperiese FAB

“Ricordati sempre che i mostri che ho dentro, non muoiono mai rimangono svegli e non sotto al letto”.

È uscito nei giorni scorsi ‘Mostri‘, il terzo singolo del cantautore imperiese Fabrizio Fabiano – in arte FAB -, un brano che lo stesso artista definisce “una presa di coscienza, uno stato d’animo”.

Il brano è stato prodotto da FAB con la partecipazione e la scrittura della parte strumentale a cura di Davide Ravasio, il mix e il master a cura di Giovanni Nebbia presso l’Ithil World Studio di Imperia.

‘Mostri’ è frutto di una costante ricerca introspettiva, che si riflette nello stile di scrittura: “Questi mostri sono tutto quello che dobbiamo accettare per andare avanti – racconta FAB. – È un testo molto importante perché spiega che nella vita, per riuscire ad uscire da situazioni particolari, non esistono distrazioni che mascherano ciò che reale. Devi quindi fare i conti con te stesso, scendere negli inferi e ritornare più forte di prima.

Quello che voglio far capire è che nessuna illusione è reale, nessuna illusione può cambiare ciò che è reale. Credo che sia essenziale il decadentismo a questo punto”.

A far da sfondo a ‘Mostri’ è un videoclip spontaneo, con atmosfere del passato, un video che riflette la genuinità del brano: “La canzone è molto spontanea, il testo rappresenta situazioni ed esperienze che viviamo costantemente – spiega il cantautore. – Ho sentito Federica, una mia amica, e mi sono portato dietro questa videocamera che era dei miei genitori. Il video è stato registrato un pomeriggio mentre eravamo sulla spiaggia: ogni tanto facevo qualche filmato e  rivedendoli ho capito che rispecchiavano molto la spontaneità della canzone.

La musica la vedo come uno stato d’animo – aggiunge – una sensazione, non riesco a vederla come un business o come un mezzo che ti facilita le cose. Ad oggi, per me, la musica è un’esperienza, mi serve semplicemente come medicina per il cuore e cura per l’anima“.