Dopo la morte del migrante avvenuta sul versante francese del famigerato ‘Passo della Morte’, Don Rito Alvarez parla della situazione che la città di Ventimiglia sta vivendo in questo momento.

“La situazione è sempre complicata e drammatica. Questi ragazzi tentano di passare ad ogni costo rischiando la propria vita. Il clima nella chiesa di Sant’Antonio, però, è sempre bello e sereno. Siamo una famiglia,” spiega.

Don Alvarez, assieme a molti volontari, ospita donne e bambini non accompagnati nella sua parrocchia in zona Gianchette.

Quest’estate la chiesa era giunta ad accogliere centinaia di persone, ora sono circa 40 i migranti ospitati.