Mille euro di bonus ai tassisti e altri 250 dalla Regione per gli anziani

“Anche per noi è grigia, molto grigia, e non solo in questo periodo ma dallo scorso aprile è dura per tutti noi riuscire ad andare avanti”.

Lo dice Alessandro Nolli presidente del Consorzio Radio Taxi Sanremo che aggiunge: “Abbiamo dovuto rivedere tutti i turni di servizio e al momento abbiamo 20 auto ferme per ‘riposo’ ogni giorno su un totale di 48 proprio a causa della mancanza di lavoro. Tuttavia noi continuiamo ad essere presenti ed in servizio per tutto il giorno e garantiamo almeno due taxi disponibili anche di notte”.

“La richiesta è veramente ai minimi termini ma almeno è arrivato il sostegno con il decreto ‘ristori’ che ci serve per coprire le spese, mille euro che ci sono arrivati proprio ieri. Ci sono timori sull’evoluzione della pandemia, temiamo per Natale e capodanno, speriamo per il Festival”.

“Forse sarebbe stato meglio un maggior rigore anche a luglio e agosto – dice Nolli – e in questo mese morto probabilmente sarebbe stato meglio chiudere tutto. Anche noi abbiamo lavorato bene ad agosto, tante presenze, le seconde case aperte però adesso paghiamo il conto”.

“Non bisogna dimenticare che la Regione Liguria ci ha dato una bella mano – sottolinea – emettendo un bonus da sfruttare con il servizio taxi, riservato agli over 75 che possono richiedere una carta prepagata con 250 euro da spendere su taxi o noleggio con conducente. C’è tempo sino al 31 dicembre per fare domanda e il gruzzolo deve essere consumato entro fine giugno ’21. La nostra tariffa urbana è di 8 euro (che diventano 10 di notte o nei festivi) con la quale si copre quasi tutta la città da un capo all’altro, quindi direi che con 250 euro a disposizione gli over 75 hanno un bell’aiuto e a noi serve ad incrementare il lavoro”.