È all’opera ormai da diverse settimane una squadra di tredici rifugiati politici, ospitati nei centri di accoglienza dell’imperiese.

Il gruppo di volontari affianca l’associazione “Attivazione Sociale” per dare il proprio contributo alla pulizia di alcune zone della città. In questi giorni si stanno dedicando alla pulizia delle spiagge.

Lo scorso marzo i ragazzi sono stati occupati nel riportare al decoro i giardini Toscanini, nel cuore di Oneglia, procedendo alla pulizia delle aiuole, spesso utilizzate come “deposito” da parte di senza tetto e alla copertura di scritte e brutture varie, che occupavano quasi ogni zona della struttura.

Sempre nello stesso periodo i volontari, si sono occupati della pitturazione dei portici di Oneglia.

Articolo precedenteRisso a Riviera Time: “Bilancio di Imperia in gravissima difficoltà. 2018? Discorso aperto”
Articolo successivo1982 – Le sensazioni di Bearzot prima del Mondiale