[beevideoplayersingle videourl=”https://vimeo.com/223136625″]Sono circa 200 i migranti che durante la notte e alle prime ore dell’alba hanno lasciato l’accampamento improvvisato sul gretto del Roya in zona Gianchette a Ventimiglia.

Dopo aver percorso alcuni chilometri nel letto del fiume sono arrivati in mattinata in zona Torri continuando a marciare verso Breil e la Francia. Sfuggendo ai controlli della polizia, si stanno in queste ore dileguando tra la folta vegetazione e le montagne sperando di raggiungere il confine.

L’abbandono volontario dell’accampamento e la decisione di mettersi in marcia è dovuto all’ordinanza firmata dal Sindaco di Ventimiglia Enrico Ioculano per la pulizia del greto del fiume iniziata questa mattina come da programma.

“Ho sentito i colleghi di Breil, Olivetta San Michele e Airole. Sono preoccupati anche perché è un passaggio impervio. Quello che sta accadendo oggi è la dimostrazione che il fenomeno è difficilmente gestibile,” spiega Ioculano.

“Sono in costante contatto – continua – con Questore e Prefetto. Ma dare risposte è difficile anche per loro. Chiediamo al Ministro direttamente che ci sia un’attenzione particolare su Ventimiglia.”