“Per anni qui si è parlato delle sofferenze dei migranti. Concedetemi cinque minuti per portare in quest’aula l’urlo di dolore di tanti ventimigliesi inascoltati“. A dirlo l’onorevole ventimigliese della Lega Flavio Di Muro nel suo primo intervento alla Camera dei Deputati.

“I ventimigliesi hanno subito problematiche di ogni genere”, ha proseguito il deputato. “L’unica loro colpa è di abitare in una città di confin. Ventimiglia è diventata il tappo d’Italia, la frontiera più calda d’Europa”.

“Siamo consci – ha aggiunto l’onorevole Di Muro – che i problemi vadano risolti a livello internazionale. Siamo consci che la Francia sta tenendo un atteggiamento arrogante e ipocrita. Visto che fa tanto la morale, apra i confini”.

E in vista del Consilgio Europeo ddi domani e dopodomani, il deputato leghista ha dichiarato in conclusione: “L’Europa dimostri di esistere perché a Ventimiglia l’Europa è morta”.