Meteo: torna la pioggia sulla Liguria, allerta gialla sul centro-ponente dalle 20 di oggi

pioggia

Torna a piovere sulla Liguria: dopo un periodo caratterizzato da temperature ben sopra la media, con punte oltre i 26°C, e una breve – ma intensa – fase fredda negli ultimi giorni, più invernale che primaverile, la nostra regione è interessata da precipitazioni diffuse e persistenti, venti in rinforzo e moto ondoso in aumento.

Arpal ha emanato l’ALLERTA GIALLA PER PIOGGE DIFFUSE sui bacini piccoli e medi dalle 20.00 di oggi, sabato 10 aprile, alle 08.00 di domani, domenica 11 aprile, sulle zone B – D (centro-ponente regionale).

Dopo una tregua di circa due mesi sulla Liguria arriva maltempo dalla Spagna, con una saccatura preceduta da un flusso umido da sud est al suolo e da sud ovest in quota. Dopo le prime piogge della mattinata, che hanno coinvolto prevalentemente il centro ponente (generalmente deboli, solo localmente moderate), dal pomeriggio avremo nuove precipitazioni su tutta la regione, che tenderanno a diventare diffuse e moderate in serata, anche a carattere di rovescio, in particolare sulla zona centrale. I modelli indicano proprio sul centro della regione una convergenza tra i venti meridionali e quelli più settentrionali ai bassi livelli, che potrebbe dar luogo nottetempo a più ore di pioggia sugli stessi bacini.

I venti meridionali saranno in rinforzo, così come il moto ondoso, che crescerà fino a mareggiata sul centro-levante. Questa prima fase si attenuerà dalle ore centrali di domenica, ma successivamente le precipitazioni riprenderanno vigore, in particolare sul centro levante, fino alla prima parte di lunedì.

In questa seconda fase, che valuteremo meglio domani anche alla luce di quanto effettivamente successo, il contributo di aria più fredda, legata al transito del fronte vero e proprio, potrà dar origine anche a fenomeni temporaleschi. Come detto, i venti saranno forti meridionali sul centro levante, settentrionali a ponente, e il mare salirà fino a mareggiata sul centro levante per onda da sud/sud est.

Ecco i fenomeni previsti per oggi, domani e dopodomani dall’Avviso meteorologico  (che rappresenta strumento di Protezione Civile) di questa mattina:

OGGI, sabato 10 aprile, piogge in intensificazione dal pomeriggio fino a divenire diffuse e moderate in serata e nella notte, anche a carattere di rovescio di forte intensità su BD; cumulate fino ad elevate su tutte le zone. Bassa probabilità di temporali forti su ABD, possibili allagamenti localizzati, piccoli smottamenti. Venti da Sud-Est in rinforzo su BCE fino a burrasca 60-70 km/h in serata; settentrionali fino a forti su A e parte occidentale di B. Mare in aumento a localmente agitato su BC per onda da Sud/Sud-Est

DOMANI, domenica 11 aprile, nelle prime ore, precipitazioni diffuse e moderate, anche a carattere di rovescio di forte intensità su BD con cumulate fino ad elevate su tutte le zone; bassa probabilità di temporali forti. Da metà mattinata, fenomeni in attenuazione su ABD e, dalle ore centrali, anche su CE. In serata nuova intensificazione dei fenomeni con rovesci e temporali localmente di forte intensità, specie su BCE. Venti forti con raffiche fino a burrasca al mattino. Mareggiata al mattino su BC per onda da Sud/Sud-Est; moto ondoso in successivo calo fino a molto mosso.

DOPODOMANI, lunedì 12 aprile, nella notte e nella prima parte della giornata, instabilità in aumento su tutte le zone con piogge e rovesci diffusi, in particolare su BCE; cumulate elevate su CE, significative su B. Bassa probabilità di temporali forti su ADCE: possibili allagamenti localizzati, danni puntuali per isolate raffiche di vento/trombe d’aria, grandine e fulmini, piccoli smottamenti. Fenomeni in attenuazione dal pomeriggio a partire da AD. Venti forti meridionali (50-60 km/h) su CE e parte orientale di B. In serata forti raffiche di tramontana su AB.

Ricordiamo la suddivisione in zone del territorio regionale:

A: Lungo la costa da Ventimiglia fino a Noli, l’intera provincia di Imperia, la valle del Centa

B: Lungo la costa da Spotorno a Camogli comprese, Val Polcevera e Alta Val Bisagno

C: Lungo la costa da Portofino fino al confine con la Toscana, tutta la provincia della Spezia, Val Fontanabuona e Valle Sturla

D: Valle Stura ed entroterra savonese fino alla Val Bormida

E: Valle Scrivia, Val d’Aveto e Val Trebbia

La Sala Operativa Regionale resterà aperta per tutta la durata dell’allerta.

Articolo precedenteCarabinieri: congedo del luogotenente Andrea Flavio Zoppi e dell’appuntato Roberto Nizzetto
Articolo successivoImperia: davanti al Palasalute la protesta per dire ‘no’ all’ospedale unico provinciale