video

L’ospite di oggi dell’intervista di Riviera Time è Mauro Menozzi, assessore alle Attività Produttive, Verde Pubblico e Demanio del Comune di Sanremo.

Ai nostri microfoni l’assessore ha spiegato gli interventi messi in atto per far fronte ai danni del maltempo, che in questi ultimi mesi ha colpito anche la città di Sanremo con forti piogge e mareggiate. “Abbiamo aderito all’iniziativa di Regione Liguria, che ha messo in campo delle risorse per quanto riguarda la progettazione degli interventi legati ai danni delle mareggiate sulla costa – spiega Menozzi. – In funzione di questo, abbiamo incaricato i tecnici per verificare le schede; ora ci attende un secondo passaggio che è quello dei progetti più dettagliati. Tutto questo per arrivare all’elenco delle opere che la Regione dovrebbe finanziare, in modo da andare a gara l’anno prossimo”.

Numerosi i danni riscontrati sulla costa, da Levante a Ponente: “Abbiamo avuto danni da erosione – spiega l’assessore – danni alle scogliere di protezione delle spiagge di corso Imperatrice, che hanno bisogno di una forte manutenzione. A Levante, da Bussana a mare sino ai Tre Ponti, abbiamo avuto rispettivamente un danneggiamento della scogliera soffolta e forti danni nell’inverno precedente”.

L’amministrazione comunale sta inoltre intervenendo sul verde pubblico, a partire dalla riqualificazione dei parchi cittadini: “Iniziamo dalla parte bassa di Villa Ormond, dove è un po’ di tempo che non ci sono interventi di manutenzione. Abbiamo da fare anche il restauro della fontana, che è un po’ danneggiata, manca un impianto luci, mancano telecamere per la sicurezza e una generale riqualificazione. Un altro parco su cui interverremo è quello dei Giardini Regina Elena, uno dei parchi più visitati dai turisti. Sarebbe un bel biglietto da visita rimetterlo in ordine”.

Un importante aiuto per gli interventi di riqualificazione in ambito storico e artistico viene anche dall’Art Bonus, ossia un sostegno del mecenatismo a favore del patrimonio culturale. Chi effettua erogazioni liberali in denaro per il sostegno della cultura infatti, potrà godere di importanti benefici fiscali sotto forma di credito di imposta. “Stiamo operando in tal senso – spiega l’assessore – abbiamo un tecnico che sta predisponendo delle schedature, al momento parliamo di una decina di interventi. Abbiamo focalizzato i lavori su piccole opere di più facile realizzazione, come il restauro della fontana di piazza Bresca, quella di piazza Eroi e quella della Madonna della Costa”.

Nel corso dell’intervista l’assessore ha parlato anche del mercato annonario e delle novità che riguardano l’edizione 2020 del Moac.