Meditaggiasca 2018: giappone e oliva taggiasca si incontrano nei piatti di Jumpei Kuroda

Tanti gli chef che si sono alternati durante l’edizione 2018 di Meditaggiasca. Tra i vari cooking show che hanno incantato, e deliziato, gli spettatori al convento di San Domenico, anche quello di Jumpei Kuroda, uno dei soli tre chef giapponesi stellati che lavorano in Italia.

Durante lo show, Kuroda ha presentato due piatti: uno salato e uno dolce, entrambi con l’aggiunta di oliva taggiasca. Chiara l’influenza giapponese in queste ricette dal gusto e dal profumo delicato che rispecchiano la sua filosofia in cucina: fatta di contaminazioni e di prodotti d’eccellenza del territorio.

Jumpei lavora i vive in Italia ormai da 12 anni. È ora chef del ristorante “I Due Buoi” di Alessandria, la cui cucina nel 2018 è stata premiata con la “Stella Michelin”.

Articolo precedenteFabio Buselli, quarta generazione dei Bagni Versiliesi di Ospedaletti
Articolo successivoCaduta dal Belvedere di Caponero: ascoltato dalla Procura l’uomo accusato del tentato omicidio di Alena Sudokova