Dopo lo scritto di italiano, gli oltre 1300 maturandi imperiesi questa mattina sono alle prese con la seconda prova, una delle grandi novità dell’Esame di Stato e lo scritto più temuto dagli studenti.

Da quest’anno infatti la prova non riguarderà più solo una materia ma due, a seconda dell’indirizzo di studi. Latino e greco al Classico, matematica e fisica allo Scientifico, doppia lingua al Linguistico.

Per quanto riguarda il Liceo Classico, versione di latino e il testo greco trattano della figura dell’imperatore romano Galba. La prima è tratta da Historiae di Tacito, il secondo da Vita di Galba di Plutarco.

La prova dello Scientifico prevede invece la soluzione di un problema a scelta del candidato e lo svolgimento di quattro quesiti tra otto proposti. L’esame prevede classici studi di funzione collegati a due problemi di elettromagnetismo classico: il primo sui fili percorsi dalla corrente, il secondo su un condensatore.

I ragazzi avranno 6 ore per completare il compito.

Prossima settimana cominceranno gli esami orali, che non inizieranno più con la tesina ma con la scelta casuale fra delle buste contenenti testi, immagini e documenti, da cui gli studenti dovranno partire intavolando un discorso e dei ragionamenti che vadano a comprendere tutte le materie.

Articolo precedenteDon Bosco Vallecrosia Intemelia: vittoria dei 2008 alla Camporosso Cup 2019
Articolo successivoVallecrosia, approvata la convenzione per la realizzazione di infrastrutture in banda ultra larga