[beevideoplayersingle videourl=”https://vimeo.com/198039587″]Matteo Lupi, giovane Presidente della SPES di Ventimiglia, ha ereditato lo scettro del fondatore Luciano Codarri nel 2012.

La sua idea è quella di portare gli ospiti ad una piena realizzazione non solo sociale e di interazione, ma lavorativa per renderli il più possibile autonomi. Andare oltre la superficialità delle cose ad esempio con corsi creati appositamente o con simposi ed interventi come quello recente per la giornata mondiale dell’handicap.

Un’altra sfida portata a termine con determinazione da Matteo Lupi è stata quella per la mobilità: recentemente si è aggiunto al parco mezzi un pulmino Fiat Scudo. I pulmini del resto sono fondamentali per tutte le attività dell’associazione, per il trasporto verso i vari centri e le sedi delle attività lavorative, come le serre, dove sono impegnati diversi ragazzi.

Alcuni usufruiscono di questi mezzi anche per i trasferimenti alla scuola, così la SPES aiuta le famiglie nella gestione della vita quotidiana.

Articolo precedenteI dieci video più visti della settimana su Riviera Time dal 16 al 22 gennaio
Articolo successivoLe confraternite a Ceriana, una storia lunga secoli