mascherine

Per affrontare nel modo migliore la fase attuale di prevenzione contro il Covid-19 è importante seguire scrupolosamente le indicazioni per lo smaltimento delle mascherine e dei guanti utilizzati come presidi contro la trasmissione del virus.

Poiché si tratta di dispositivi potenzialmente infetti, l’Istituto Superiore della Sanità dispone, per le persone che non risultino positive al virus, di gettare guanti e mascherine monouso nel contenitore dei rifiuti indifferenziati.

Per limitare al massimo il pericolo di contagio Amaie Energia indica la seguente procedura: riporre guanti e mascherine usate in un sacchetto di plastica resistente o in un paio di sacchetti sovrapposti e gettarli nel sacco grigio della indifferenziata presso la propria abitazione.

Rispettando il principio della massima prevenzione è sconsigliabile gettare guanti e mascherine monouso nei cestini dei rifiuti presenti per strada, ma se si rendesse necessario devono essere prima chiusi in un sacchetto in modo che non possano disperdersi nel contenitore dei rifiuti.

In entrambi i casi si ricorda che è importante lavarsi accuratamente le mani dopo aver maneggiato guanti e mascherine, secondo il protocollo della “svestizione” controllata.

Per ulteriori informazioni qui sotto lo schema con le indicazioni generali di gestione dei rifiuti per chi non risulta positivo e non è in quarantena e per chi invece è positivo o in quarantena controllata dall’Asl.

Articolo precedenteContinua il dialogo tra Amadeus e Fiorello sul prossimo Festival. Rosario: “Vada come vada, scendo dall’Ariston e chiudo la carriera”
Articolo successivoOperazione dei francesi contro i camion in val Roya. Una ripicca per il divieto italiano di transito ai transalpini della valle?