'Martedì Letterari', il magistrato Caringella spiega la 'macchina giustizia'

“Cos’è la giustizia? Cos’è il diritto? Cos’è la verità, il dubbio, la colpa? Cos’è la vita e la morte? Perché a volte sentenze ne contraddicono altre? Perché i tempi della giustizia sono spesso lunghi?”

Queste sono solo alcune delle domande che spesso ci poniamo senza, però, conoscere realmente il mondo all’interno dei tribunali.

Con il suo ultimo libro “10 lezioni sulla giustizia per cittadini curiosi e perplessi”, Francesco Caringella, magistrato di grande fama nazionale, ha tentato di rispondere a queste domande spiegando con parole semplici i meccanismi con i quali viene amministrata la giustizia.

È un testo che vuole consegnare alle persone comuni le chiavi del palazzo di giustizia. È dedicato a mia madre, scomparsa qualche anno fa, che mi chiedeva: come funziona la giustizia? Queste non sono domande tecniche, ma sono domande che appartengono a tutti. Credo sia doveroso per un magistrato parlare con espressioni chiare e dare risposte chiare,” spiega Caringella.

Durante il consueto appuntamento dei ‘Martedì Letterari’ del Casinò di Sanremo, Riviera Time ha intervistato il magistrato Caringella e l’assessore alla Cultura Eugenio Nocita.