maltempo

1 milione e 110 mila euro che se necessario, potranno, essere ulteriormente incrementati per supportare le aziende agricole liguri. A stanziarli Regione Liguria, per il ripristino delle strutture e infrastrutture agricole danneggiate dalle piogge eccezionali del 2 e 3 ottobre 2020, su proposta del vicepresidente e assessore all’Agricoltura Alessandro Piana, tramite la sottomisura 5.2 del Programma di Sviluppo Rurale (PSR).

“Una risposta concreta – commenta il vicepresidente Piana – alle aziende agricole della Liguria che hanno subito pesanti danni il 2 e 3 ottobre 2020 con frane e inondazioni, riconosciuti con decreto ministeriale come eventi eccezionali solo il 16 agosto. Il PSR prevede che le domande siano presentate entro 12 mesi dall’evento. Considerati i tempi ristretti, per il momento si prevede di raccogliere domande estremamente semplificate, da presentare entro il 4 ottobre. In questo modo le imprese agricole, i loro consorzi e i comuni non perderanno le opportunitĂ  del PSR, che prevedono un contributo dell’80% sulle spese, anche giĂ  sostenute, per il ripristino delle strutture e infrastrutture agricole danneggiate o distrutte dalle alluvioni e dalle frane del 2 e 3 ottobre 2020.
Stiamo provvedendo a informare le associazioni degli agricoltori e i comuni interessati affinché tutti i potenziali beneficiari di queste provvidenze possano presentare la domanda di contributo”.

Con un provvedimento successivo si indicheranno le modalitĂ  per perfezionare la domanda semplificata e inserirla sul sistema informatico (info su www.agriligurianet.it).

Articolo precedenteImperia, Carlo La Bua nuovo Comandante della Capitaneria di Porto
Articolo successivoOmicidio colposo a Casa Serena, 2 indagati, ma potrebbero aumentare. Il fallimento delle pubbliche amministrazioni, malgoverno e debiti dalla RT a Rivieracqua