gianluca mager

Si ferma nei quarti di finale il percorso di Gianluca Mager in Croazia. Impegnato nel challenger di Zara-Zadar e prima testa di serie del torneo, il tennista sanremese è stato protagonista dell’ennesima partita rocambolesca che stavolta però lo ha visto soccombere.

Dopo aver superato il primo turno con il punteggio 6/4 4/6 6/4 in 1h50’ contro l’olandese Sijsling n.302 Atp, Mager (n.102 Atp) sembrava spacciato negli ottavi di finale contro lo spagnolo Sanchez Izquierdo (n.353 Atp) dopo aver perso 1/6 il primo set ed essere andato sotto 0/3 nel secondo con un totale di quattro turni di servizio ‘lasciati’ su cinque. Ma dal quarto game del secondo set in poi Gianluca ha ritrovato fiducia e colpi riuscendo ad infilare una striscia di dodici giochi a due per chiudere il match 1/6 6/4 6/1 in 2h06’.

Il successivo quarto di finale però gli è stato fatale. Lo slovacco Klein si è preso un posto in semifinale dopo due ore e un quarto di battaglia con lo score di 6/4 4/6 6/4 ed un terzo set nel quale Mager sembrava destinato ad una sconfitta rapida e invece ancora una volta era riuscito a rimettere in bolla la sfida recuperando da 2/5 sino a 4/5 e servizio, un turno vietato ai malati di cuore con ben tre match-point salvati purtroppo inutilmente e il quarto, arrivato nel quattordicesimo punto giocato, che non gli ha lasciato scampo.

A Miami Beach domani esordio di Fabio Fognini n.10 del torneo contro il ventenne statunitense Sebastian Korda n.87 del ranking Atp.

Articolo precedente“Ci vuole rispetto verso la religione” Monsignor Suetta riguardo al controverso Festival di Sanremo. Sui migranti: “L’Europa va spronata ad intervenire con velocità”
Articolo successivoCovid, prenotazioni vaccino ultravulnerabili: al via le telefonate di Asl all’utenza