I lavori per la Parrocchiale di San’Antonio Abate iniziarono nel 1779, grazie ai muratori del paese, appartenenti per la maggior parte alla famiglia dei “Giantoi”, su direzione del capomastro Domenico Belmonte.

La chiesa in stile barocco, lunga 33 metri, ha l’altare maggiore di marmo bardiglio scuro con lavorazione barocca e decorazioni, circondato da sei colonnette. Vi sono sei cappelle laterali, delle quali tre hanno carattere patronale per appartenere ad antichissimi ceppi della popolazione costese.

La chiesa è molto grande ed è un punto di riferimento per gran parte dei cittadini di Costa d’Oneglia.