Lost in education fa tappa a Badalucco, un progetto contro la povertà educativa

Un progetto nazionale itinerante contro la povertà educativa. Si può così riassumere l’intento di Lost in education, iniziativa portata avanti da Unicef in partnership con Arciragazzi Liguria e con tanti istituti scolastici in giro per l’Italia.

Tra questi anche quello comprensivo di Taggia con una doppia tappa, questa mattina nel comune capoluogo della valle Argentina, e nel pomeriggio a Badalucco.

Il progetto Lost in education è tra i 17 progetti multiregionali approvati da ‘Con i Bambini‘ attraverso il Bando Adolescenza (11-17 anni). Consiste in diverse attività tra le quali spicca la mappatura dei luoghi considerati importanti dai bambini per la loro educazione e aggregazione nella comunità.

Così i giovani studenti hanno fatto anche questo pomeriggio a Badalucco con la presenza del sindaco Matteo Orengo, della vicepreside Valeria Lanteri, del coordinatore regionale di Arci e responsabile del progetto Walter Massa e degli insegnanti ed educatori.

“Ritengo che il portare la scuola al di fuori degli edifici scolastici sia un modo per far vivere il paese e per far appropriare del paese i ragazzi dando loro la possibilità di indicare ai più grandi quali sono le loro priorità – spiega il primo cittadino”.

Le interviste complete a Matteo Orengo, Valeria Lanteri e Walter Massa nel video-servizio di Riviera Time.