Lorenzo Semeraro nasce come ballerino. A 18 anni si trasferisce a Roma per continuare i suoi studi di danza e per cinque anni partecipa come figurante a diverse opere liriche.

    “Un giorno – racconta – mi sono ritrovato davanti alla sartoria del Teatro dell’Opera. Fu amore a prima vista.”

    In quel momento nasce la sua grande passione per la sartoria e gli abiti medievali e rinascimentali. Si iscrive all’Accademia del Lusso e dopo questa esperienza torna a Ventimiglia e apre la sua sartoria nel centro storico.

    È qui che confeziona i suoi splendidi abiti: “Le idee nascono dallo studio di raffigurazioni dell’epoca, da tavole e ritrovamenti. Quando vedo nascere e crescere un abito mi sento quasi come un genitore.”