Claudio Scajola dpcm Natale

“È irresponsabile pensare che contino più i soldi della vita, conta più la vita. Non giochiamoci il nostro futuro”. È questa la posizione del sindaco di Imperia Claudio Scajola in merito al dpcm natalizio, Italia in zona rossa durante le festività, atteso per oggi.

Una posizione che segue la linea pronta a essere dettata dal Governo e che va controcorrente rispetto all’opinione di diversi colleghi sindaci del ponente e del presidente ligure Giovanni Toti.

“I sacrifici pesano a tutti i cittadini – dice Scajola. In modo particolare a coloro che hanno esercizi commerciali e si trovano con un’ulteriore difficoltà, senza incassare. Il compito dello Stato e degli enti locali è quello di stare vicino e ristorare, come si può, coloro che soffrono economicamente e coloro che soffrono perchè non possono visitare i loro amici e parenti.

Il compito principale è però quello di tutelare la salute. Abbiamo centinaia di morti al giorno per il covid – evidenzia. È irresponsabile pensare che la salute non conti. Facciamo gli ultimi sacrifici che ci vengono imposti. Siamo vicini al vaccino, potremmo avere un 2021 di grande ripresa. Adeguiamoci, pur soffrendo, alle regole e cerchiamo di capire che potremmo avere un futuro roseo, ma dipende soltanto da noi”.