video

La seconda serata del Festival ha completato il primo ascolto di tutti i cantanti in gara, big e giovani. Chi è riuscito a seguirlo sino in fondo si è così fatto una prima idea della proposta complessiva e oltre la classifica ha iniziato ad individuare quelli che potrebbero essere tra i favoriti alla vittoria finale.

Sull’assolata terrazza del Palafiori di corso Garibaldi, data in gestione per ospitare Casa Sanremo, abbiamo incontrato Graziella Corrent del Club Tenco, che da anni collabora con il Gruppo Eventi nella settimana festivaliera.

“Quello che ho sentito nelle prime due serate è stato di ottimo livello – dice – la maggior parte delle canzoni mi sono piaciute come le performance degli artisti. Bravissima Arisa anche se si percepiva l’emozione di essere la prima tra i Big ad esibirsi. Ho apprezzato anche Colapesce e Dimartino, Coma_Cose e diversi altri dato che ho riscontrato un’elevata qualità nei brani”.

“Con il lockdown e il coprifuoco anche io pensavo che si potesse registrare un boom negli ascolti. Credo comunque che finire verso le due di notte non porti giovamento al Festival. Io che sono appassionata e interessata, come tanti non riesco ad andare oltre l’una e già mi sembra tanto”.

“C’è molto cantautorato in questo Festival – conferma Graziella Corrent – a me piace la canzone d’autore e quindi queste scelte mi piacciono molto. Ma anche le interpreti hanno portato brani di buon livello, come la già citata Arisa il cui brano è stato scritto da Gigi D’Alessio ed è perfetto per lei”.

I due vincitori di Area Sanremo sono stati eliminati subito dalla gara per i Giovani.

“Come d’abitudine”, commenta Graziella Corrent senza aggiungere altro…

Articolo precedenteSanremo: incontro tra il sindaco Biancheri, il governatore Toti e le associazioni di categoria del commercio. DisponibilitĂ  della Regione a supportare il Comune su misure di sostegno
Articolo successivoImperia: chiude per covid-19 il liceo Amoretti, studenti positivi in tre diverse classi