Si è conclusa domenica scorsa con un bell’evento l’importante attività legata all’ambiente promossa dal Lions Club Riva S. Stefano Golfo delle Torri.

Nella sede dell’associazione, all’interno del porto di Marina degli Aregai, si è svolta una tavola rotonda durante la quale i membri del Club hanno voluto relazionare il pubblico sulle iniziative che si sono svolte nei mesi scorsi; in particolare quelle legate al mare e alla natura. Nel primo caso si è trattato di una serie di videoconferenze che hanno avuto lo scopo di informare sui fondali presenti davanti alle nostre coste e sulla grande risorsa da tutelare che il mare rappresenta. Gli appuntamenti dedicati a Capo Mortola, alla Secca di Santo Stefano, al canyon sottomarino di Arma e a Capo Berta hanno visto la partecipazione e collaborazione dei biologi marini Francesca Notari (anche cerimoniere del Lions Club organizzatore), Monica Previati e Davide Ascheri.

La seconda iniziativa è invece il “Progetto Linea Green – Piantiamo Alberi” che è valso il riconoscimento ufficiale del Lions Club International alla sezione locale. In collaborazione con le amministrazioni comunali e gli istituti scolastici, sono stati piantati 10 alberi in altrettanti comuni: Castellaro, Cipressa, Civezza, Costarainera, Pietrabruna, Pompeiana, Riva Ligure, San Lorenzo al Mare, Santo Stefano al Mare e Terzorio.

Si è voluto così sensibilizzare le nuove generazioni sulle tematiche ambientali, andando inoltre a creare un percorso immaginario che collega i borghi passando dalla costa all’entroterra. Durante l’evento di domenica sono intervenuti l’assessore regionale all’Urbanistica e al Demanio, Marco Scajola, che oltre ai saluti ufficiali ha raccontato l’impegno di Regione Liguria nella tutela del territorio; e il comandante della Capitaneria di Porto di Imperia, Giuseppe Semeraro, che ha testimoniato i grandi sforzi della Guardia Costiera nel tutelare il mare e i fondali della nostra Riviera.

Durante l’interessante confronto condotto dal giornalista Simone Sarchi, non solo si sono valuti raccontare i due ‘service’, ma si è voluto guardare al futuro lanciando un forte invito: una sempre più stretta e concreta collaborazione tra le associazioni, le istituzioni e i cittadini per difendere e rilanciare il nostro bellissimo Ponente ligure.

Silvana D’Aloisio, presidente del Lions Club Riva S. Stefano Golfo delle Torri, ha dichiarato: “L’evento ha rappresentato la conclusione di queste due belle iniziative, ma in realtà è solo l’inizio di un percorso che ci impegniamo a intraprendere. Vogliamo portare avanti anche in futuro questi progetti a cui crediamo molto.”

All’evento di domenica, che si è svolto con pubblico ridotto e nel rispetto delle normative anti-Covid, erano presenti i rappresentati delle amministrazioni comunali che hanno partecipato al “Progetto Linea Green”; la dirigente scolastica Paola Baroni dell’Istituto Comprensivo Riva Ligure – San Lorenzo al Mare; gli sponsor Tini Giardini, architetto Maria Teresa Minari e Cantine San Steva. Per il Lions Club erano inoltre presenti l’immediato Past Governatore Distrettuale Senia Seno, la presidente di zona Gloria Crivelli (LC Diano Marina), Antonio Ceresi (Presidente LC Imperia Host), Sauro Schiavolini (Presidente LC Ventimiglia) ed altri soci.

La mattinata si è conclusa con una degustazione del celebre vino Moscatello di Taggia prodotto proprio da Cantine San Steva che ha voluto gentilmente offrire il rinfresco.

Articolo precedenteCrisi idrica dianese, Ioculano (PD): “Ancora un’incognita le tempistiche dei lavori per il tratto imperiese dell’acquedotto e si protraggono i disagi in uno dei momenti più delicati dell’anno”
Articolo successivoPremio Vermentino tra sorprese e conferme; in vetrina i migliori produttori italiani