video
02:47

Stamani è giunto a Taggia, a bordo di un iconico veicolo, Pasquale Zagaria, in arte Lino Banfi. Accolto in un piazzale con nome dal sapore pugliese, “Piezza Reghezza”, l’amato attore ha brevemente visitato la Santa Trinità per poi ripartire verso Arma di Taggia dov’è stato accolto dalla folla festosa.

Il motivo della visita è la consegna della cittadinanza onoraria per il periodo che qui Banfi trascorse per la leva militare nelle ex caserme Revelli. Un momento importantissimo per il comico che rivela quanto la leva in Liguria abbia segnato una vera e propria svolta per la sua vita: era infatti emigrato dalla Puglia a Milano in cerca di fortuna ma la povertà stava per condurlo a vie disperate, l’arrivo ad Arma gli permise di fare saltuari lavoretti e poi di frequentare l’istituto alberghiero di Ospedaletti procurandosi un mestiere che, andando poi a Roma, gli permise di poter intraprendere economicamente la carriera artistica.

La cerimonia ha visto il sindaco Mario Conio “svestire” la sua carica a favore di Banfi, cittadino onorario e sindaco per un giorno. Tante le emozioni e le persone intervenute, tra cui il sindaco di Ospedaletti Daniele Cimiotti e il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti.

Una bella mattinata vissuta col sorriso e con la gioia di avere un nuovo “Taggièsco” illustre.