“Ho iniziato 12 anni fa a postare video su YouTube e a quei tempi per un video di 3/4 minuti serviva oltre mezzora di download”.

Inizia così l’incontro con Lillo Di Franco, esperto di caffetteria e gelati, con una passione sconfinata da videomaker dilettante.

“Mi posso considerare un influencer – dice – dato che penso di aver influenzato tantissime persone a cambiare idea su Ventimiglia, ma non mi sono mai risparmiato in video-consigli su tutto quel che riguarda la caffetteria e affini“.

Gelati di ogni gusto e tipo, cioccolata totalmente diversa da quella che si propone con le buste ma preparata con cioccolato vero e nocciole piuttosto che pistacchio, e i segreti per un ottimo caffè, dalla qualità del chicco alla macchina dando grande importanza alla temperatura e alla macinatura. Tutti piccoli segreti che ho voluto condividere sui social per consigliare ed aiutare chiunque ne avesse bisogno”.

“Io non mi dimentico che sono un immigrato, sono arrivato a Ventimiglia quando avevo 11 anni. Ho sempre sofferto quando sentivo parlar male di Ventimiglia Alta che veniva paragonata a Montelepre con disprezzo. Le persone che vivevano lì venivano offese e io ho iniziato a girare dei video, 500 più o meno compresi eventi e manifestazioni, per dimostrare che Ventimiglia è la patria dell’accoglienza”.