gianni berrino

“Una grande soddisfazione per i dati odierni di Confartigianato a dimostrazione che il restart della Liguria, non è solo turistico ma è anche occupazionale. Un ottimo risultato grazie alle buone politiche combinate del lavoro attuate da Regione Liguria, ma soprattutto dell’attrattiva della nostra regione per quanto riguarda l’occupazione”.

Così l’assessore al lavoro Gianni Berrino commenta l’ultima analisi dell’Ufficio studi di Confartigianato dove la Liguria risulta essere la prima regione in Italia per domanda di lavoro nelle piccole imprese. Con una dinamica in crescita del 48,1%, la Liguria è prima in Italia per variazione positiva di assunzioni previste dalle micro e piccole imprese tra settembre e novembre 2021 rispetto allo stesso periodo del 2019. I nuovi ingressi nelle piccole realtà produttive liguri rappresentano il 62,2% del totale delle entrate previste nel periodo, che, in questo caso, risultano in crescita del 30% rispetto a settembre-novembre 2019.

“Il modello Liguria funziona ed è vincente nonostante le difficoltà infrastrutturali che stiamo attraversando”, conclude Berrino.

Articolo precedenteDiano Marina, torna il World Folklore Festival: oggi una nuova sfilata per le vie del centro e l’esibizione a Villa Scarsella
Articolo successivoCasa Serena: il Comune di Sanremo revoca alla My Home l’aggiudicazione dell’affidamento