L’atteso annuncio arriva oggi direttamente dal presidente della Liguria, Giovanni Toti, durante la diretta sulla sua pagina Facebook di questa sera.

“Lunedì il decreto prevede che riapra la manifattura e tanti servizi. Si torna a lavorare, e sono sicuro che tutti lo faranno con grande attenzione. Nel fine settimana limeremo ancora le nostre ordinanze regionali che sono assolutamente legittime,” ha dichiarato.

Se le cose dal 4 maggio all’11 maggio andranno bene vorrei anticipare la riapertura di parrucchieri, estetisti, tatuatori e dei vari servizi alla persona. Farlo possibilmente entro metà maggio. Lo stesso vale anche per i ristoranti. Utilizzando il suolo pubblico davanti ai locali, mantenendo le distanze, i camerieri con le mascherine e i vari dispositivi, credo che si possa anticipare la riapertura. Il 1° giugno è troppo tardi. Ovviamente dovremo discuterne con il Governo e vedere l’onda dei contagi,” ha anticipato.

Già nei prossimi giorni potrebbero arrivare alcune novità: “Vorrei consentire già nel weekend – ha aggiunto il governatore – di andare in barca, la possibilità di andare in un supermercato o discount uscendo dal proprio Comune, spostarsi in macchina per andare a fare sport e qualche altro piccolo aggiustamento.”

Articolo precedenteCoronavirus, in calo i positivi in Liguria. Il governatore Toti commenta i dati di oggi: “Siamo in una fase di grande rallentamento dell’epidemia. Ora torniamo a vivere”
Articolo successivoSerrande alzate e luci accese, il grido di protesta dei commercianti del comprensorio intemelio: “Così non si può andare avanti. Vogliamo chiarezza dal Governo”