L'Endas spegne 70 candeline, la sezione imperiese ci racconta questa realtà

L’Endas (Ente Nazionale Democratico Azione Sociale) è da anni un punto di riferimento nel panorama dell’associazionismo italiano. L’obiettivo è quello di sviluppare e consolidare una cosciente partecipazione del cittadino alla vita della Repubblica e della comunità.

Cesare Bollani, presidente provinciale di Endas Imperia ci racconta la sua storia.

“Quest’anno l’Endas compie 70 anni ed è il più vecchio ente che abbiamo in Italia. Nasce nel dopoguerra per risolvere il problema dell’alfabetizzazione e per creare attività durante il tempo libero. Nasciamo, quindi, come ente sportivo. Negli anni ci siamo allargati con varie attività andando a toccare temi come l’ambiente e la formazione,” racconta.

Sulla parte di Imperia – aggiunge – ci occupiamo particolarmente della promozione turistica e dell’attività sportiva legata principalmente alla promozione del nostro territorio.”

Sono tantissime le attività promosse e organizzate dall’Endas Imperia, come ad esempio il Ponente Smart Mobility, manifestazione andata in scena dal 5 al 7 aprile ad Arma di Taggia.

Abbiamo un territorio bellissimo e delle potenzialità per aumentare le presenze. Dobbiamo però ancora imparare a unirci e a fare rete: gli operatori turistici devono dialogare con le aziende agricole e con chi movimenta persone attraverso manifestazioni sportive. Basta curare sempre ed esclusivamente il proprio orticello,” commenta Bollani.

Maggiore collaborazione tra i soggetti che vivono e nascono nel Ponente. Questa la ricetta di Endas per promuovere il nostro magnifico territorio e le attività all’aria aperta che può offrire.