All’interno della Villa progettata dall’architetto parigino Charles Garnier, nel 1871 a Bordighera, sono custodite ancora oggi varie opere riconducibili all’artista e ad altri autori che, negli anni, si sono avvicendati presso la casa di Garnier.

    Il ritratto del figlio dell’artista, le caricature, gli affreschi sui soffitti, le nature vive sono solo alcune delle opere conservate all’interno della villa.

    Nel 1926 il critico d’arte americano John Hemming Fry acquistò la villa e, in segno di ammirazione, fece innalzare un monumento in gesso a Garnier nella Pineta del Capo, ritraente l’artista stesso in compagnia della moglie e del loro cane.