Le note travolgenti dello 'Swing Corner of Christmas' nell'atrio del Palafiori

Grande successo per i concerti all’aperto davanti al Palafiori a Sanremo dello ‘Swing Corner of Christmas’.

Nata da un’idea del celebre musicista Freddy Colt e giunta alla sua settima edizione, la rassegna offre durante, il periodo festivo, buona musica a tutti i passanti che vengono travolti dalle note dello swing.

L’iniziativa è resa possibile grazie ad una forte sinergia tra il centro studi musicali ‘Stan Kenton’ e l’assessorato alla promozione turistica del Comune di Sanremo e ai prestigiosi patrocini della Fondazione “Lelio Luttazzi” di Roma e del Sultanato dello Swing.

Lo Swing Corner prevede cinque concerti, cominciati domenica 23 dicembre. L’ultimo, in programma per sabato 5 gennaio, cambierà location e si terrà presso il Teatro dell’Opera del Casinò, sempre a titolo gratuito.

La rassegna ha visto le esibizioni della band matuziana dei Tre Très Bon, del trio dei Glue’s Avenue e del trio genovese Gipsy Trojka. Ieri è stata la volta dei Dirty Stompers, giovani jazzisti genovesi che hanno proposto dixieland, blues e altri traditionals.  Attesi infine per il gran finale gli ‘Swing Kids’ accompagnati da Felice Reggio. 

Il concerto di ieri aveva anche una dedica particolare: un ricordo di Giorgio Lombardi, critico e storico del jazz, instancabile organizzatore di concerti e direttore del Museo del Jazz di Genova, recentemente scomparso.

L’intervista all’organizzatore dell’evento, Freddy Colt.