La Giunta regionale ha stanziato 35mila euro per supportare il trasporto via autobus dei lavoratori frontalieri, con la finalità di avere un trasporto alternativo al treno nella tratta Ventimiglia-Monaco.

Commentano gli assessori regionali Scajola e Berrino: “Regione Liguria ha deciso di supportare i lavoratori frontalieri che quotidianamente si spostano oltre confine utilizzando il servizio autobus, stanziando una cifra di 35mila euro. Dal primo novembre i transfrontalieri, tramite bando Filse, potranno usufruire dei fondi, che consentiranno loro di abbattere fino al 50% i costi dell’abbonamento del bus nella tratta Ventimiglia-Monaco. Questo servizio, in fase sperimentale avrà una durata di 3 mesi, che potrà essere in seguito prorogata. Diamo una risposta concreta e tempestiva ad un bisogno espresso nelle scorse settimane dal FAI (Frontalieri Autonomi Intemeli)”.

Articolo precedenteLa festa finale dell’Educamp di Taggia. Cinque settimane di sport e divertimento per giovanissimi da 6 a 14 anni
Articolo successivoLa storia della statua di San Pietro in Vincoli e dei cinque fratelli