Lavina, borgo trecentesco dell'entroterra imperiese

Il cartello Lavina indica che mancano quattro chilometri per arrivare al piccolo borgo. Tra i colori sgargianti dell’autunno, la strada si arrampica tra le curve della collina.

Poi sulla sinistra appare il borgo, fiero con le sue case di pietra e i carruggi del 1300.

Riviera Time è andata a visitare Lavina, e raccontarvi la sua storia che risale al XIV secolo.

Articolo precedenteUrban Downhill Sanremo: “Che festa alla Pigna”
Articolo successivoVentimiglia, i giardini Tommaso Regio sbocceranno in primavera