Riviera Time ha oggi visitato il centro operativo provinciale di emergenza del 118 a Bussana per verificare come sta procedendo il servizio in questo periodo estivo che spesso, con i maggiori afflussi di turisti sul territorio, presenta alcune criticità.

“Ad oggi le cose sono andate bene, i presidi sanitari hanno funzionato. Tutte le manovre che abbiamo messo in atto, per quanto riguarda soprattutto il personale sanitario, ci hanno permesso di lavorare con una discreta serenità”, spiega Stefano Ferlito, direttore del dipartimento Emergenza e Accettazione dell’Asl 1 Imperiese.

Un servizio che finora è andato, quindi, avanti senza grandi problemi. La strategia messa in atto ha retto e funzionato. Quali sono stati i punti di forza? “Mi piace dire prima qual è il punto debole, ossia la carenza di personale sanitario, che è un problema nazionale”, aggiunge Ferlito. “Ci siamo dovuti inventare dei sistemi per far fronte alle emergenze: lo abbiamo fatto grazie all’aiuto dei medici della continuità assistenziale e agli ambulatori di bassa criticità”. Questi ultimi sono stati istituiti presso i pronto soccorso di Imperia e di Sanremo, e presso il punto di primo intervento di Bordighera: il servizio è attivo 7 giorni su 7, dalle ore 8 alle ore 20 per l’assistenza dei pazienti ai quali in fase di triage vengono attribuiti i codici di minor gravità (bianco/verde).

Siamo proprio a ridosso del lungo ponte di ferragosto che inizierà giovedì 15. Per l’occasione sono stati messi in campo importanti iniziative: “Per quanto riguarda l’emergenza territoriale, sicuramente c’è un ulteriore pre-allertamento dei servizi di emergenza, con il grosso aiuto delle pubbliche assistenze e delle auto mediche. Per quanto riguarda i pronto soccorso, la guardia è molto alta, le misure messe in atto sono quelle predisposte già a inizio estate”.

Il merito va anche alla grande disponibilità degli operatori del 118 e dei pronto soccorso: “C’è un’organizzazione delle ferie e un grosso lavoro che viene fatto a monte. Grazie all’aiuto di tutto il personale riusciamo sempre a tamponare le situazioni di emergenza”, conclude Ferlito.