"L'Amore è...": il progetto di una giovane imperiese per avvicinare i ragazzi alla letteratura

La silloge poetica intitolata “L’Amore è…”, dell’imperiese Giulia Quaranta Provenzano consta di trentadue poesie editate con l’Associazione Culturale Articoli Liberi. La casa editrice nasce da un progetto multietnico, per diffondere gratuitamente i libri tra i bambini e i ragazzi di vari Paesi del mondo con cui la trentenne è venuta in contatto grazie alla conoscenza di un romanziere italo-venezuelano, nonché storico sostenitore del gruppo nizzardo da questa recensito nel 2018.

All’inizio restia a scrivere esplicitamente di un tema tanto sbandierato e abusato nei secoli, Giulia decide però di dedicarcisi per riuscire a trasmettere l’importanza del valore pedagogico della lettura soprattutto alle nuove generazione, a partire proprio dalla scuola.

La Quaranta Provenzano spiega: “La lirica è stata fin dall’origine dei tempi considerata troppo spesso un ambito di nicchia, dunque coinvolgere infanti ed adolescenti non è mai così immediato. Al contrario, oggi molti si trovano incollati al cellulare, che si propone quale invitante finestra sull’assai ricercato plauso, come se apparire fosse l’unica possibilità per sentirsi esistere. Il focus che pongo su uno dei più potenti sentimenti, principe in ogni presente componimento, vuole così proporsi come una sorta di contraltare alla deformante alienazione di coloro che purtroppo non conoscono molte alternative in una società viziata dai ritmi accelerati quanto estenuanti, in modo tale da far transitare – soltanto! – fugacemente sul superficiale”. 

“Mi ritengo arricchita da questa esperienza francese – prosegue la scrittrice – poiché in precedenza avevo affrontato la tematica amorosa in ogni verso, tuttavia senza eccezione unicamente in controluce – e rivolta il più delle volte al circostante, alla natura, alle idee e poco alle persone care, ai personali affetti dei quali mi sono mostrata in passato gelosa quanto schiva e pudica”, conclude.

Nel video-servizio di Riviera Time è visibile l’intervista completa alla scrittrice e poetessa imperiese.