video

Antonio Santeusanio. Una vita a favore della montagna. Il 21 giugno partirà per una nuova impresa alla soglia dei settant’anni: percorrere oltre mille chilometri della via Alpina in solitaria.

“Fisicamente sto bene. Questa idea l’avevo già da quattro, cinque anni diciamo che ora la porto in esecuzione – racconta l’alpinista a Riviera Time. Farò il percorso in solitaria con tenda e sacco a pelo. La via Alpina parte da Montecarlo e arriva a Trieste ed è lunga circa 5mila km. Io farò il percorso blu che parte da Riale e arriva fino a Sospel, ma allungherò fino a Monaco per circa 63 tappe complessive e mille km”.

Santeusanio ci ha poi svelato la grande preparazione che deve obbligatoriamente esserci dietro a una simile impresa: “Da dicembre dell’anno scorso vado due, tre volte a settimana in montagna con dislivelli in crescendo con zaino di dodici chili e scarponi pesanti. Lungo il percorso, tempo permettendo, prevedo di fare anche due vette il Rocciamelone e il Monviso”.

La durata del tragitto sarà di circa due mesi e mezzo con 63mila metri di dislivello a salire e 64mila in discesa.

“Da oltre 50 anni vado in montagna. Mi piace tutto quello che mi offre. Vivo al mare, ma per me la montagna è tutto – conclude”.

Articolo precedenteCovid, avvio vaccinazione nei luoghi di lavoro: costituita la commissione di valutazione, al via i lavori nel pomeriggio
Articolo successivoCovid: zero nuovi positivi in provincia di Imperia, non succedeva da mesi