pRIMO pIANO- arriva la prima nave a cala del forte a ventimigliaok

Pochi minuti dopo mezzogiorno, oggi 15 ottobre la prima imbarcazione delle 180 che potranno essere accolte ed ormeggiate ha fatto il suo ingresso e approdo nel porto ventimigliese di Cala del Forte. E non poteva che essere uno scafo simbolo del Principato di Monaco, il Tuiga dello Yacht Club Monaco e che è uno dei quattro ’15 metri’ Stazza Internazionale ancora naviganti nel mondo.

Un gioiello d’epoca (venne varato nel 1909) per un porto nuovo di zecca la cui inaugurazione ufficiale avverrà probabilmente ad inizio estate 2021. Intanto oggi la cerimonia dell’ingresso in porto della prima imbarcazione, un appuntamento che ha visto accorrere sulla banchina principale di Cala del Forte le autorità politiche e amministrative di Ventimiglia oltre al riconfermatissimo Marco Scajola in Regione Liguria, e i rappresentanti delle forze dell’ordine.

“Speravo di poter celebrare questo momento storico per Ventimiglia senza dover pensare ad altre gravi problematiche come quelle causate dall’alluvione – dice il sindaco Gaetano Scullino – ma risolveremo anche quelle. Questa è un’opera che aspettiamo da sempre. Il 24 dicembre 2009 in qualità di Sindaco ho posato la prima pietra di questo porto e oggi Marina Cala del Forte in località Scoglietti è una realtà”.

“A realizzare il grosso dei lavori è stata la prima società – prosegue Scullino –  ma tutto si è concretizzato grazie agli amici del Principato. Il più è fatto, siamo in dirittura d’arrivo e tra pochi mesi i ventimigliesi godranno di questo investimento che aiuterà per il rilancio di tutta la città. Noi dovremo essere pronti per accogliere questo tipo di clientela importante ed esigente, ci attrezzeremo e non ci faremo trovare impreparati”.

“Questo porto rappresenta esattamente quello che vogliamo – dice Marco Scajola in rappresentanza della Regione Liguria – un esempio calzante del ‘modello Liguria’, abbiamo fatto un ottimo lavoro con il Comune e con la parte privata, accelerando i tempi e semplificando un iter amministrativo non semplice. Vuole essere anche un segnale di speranza in questi giorni così difficili con il ritorno del Covid e con le ferite del maltempo”.

“È stata una scommessa mica da poco – dice Giovanni Battista Borea D’Olmo amministratore delegato della società Ports de Monaco che ha la proprietà di Cala del Forte – il 6 dicembre del 2016 abbiamo acquisito la concessione dalla precedente società e oggi, dopo meno di 4 anni, entra la prima barca in porto”.

“Siamo in un momento clou della storia di Cala del Forte – spiega Borea D’Olmo – tra pochi mesi termineranno gli ultimi lavori, negozi, il cantiere navale, il distributore carburanti e la torre servizi. Tra un anno me lo immagino pieno pieno, con neanche un posto vuoto ma quello che voglio sottolineare è che questo non sarà mai il porto low-cost di Monaco ma sarà un altro porto di Monaco con lo stesso standard degli altri”.

“Avevamo assolutamente bisogno di questo porto per avere posti barca in più e cercare di soddisfare le richieste di una lunga lista d’attesa – dice Aleco Keusseoglou presidente della Ports de Monaco – e quindi è un momento molto importante non solo per Ventimiglia ma anche per noi”.

“Importante anche la ricaduta occupazionale – dice il Presidente – al momento abbiamo assunto sei persone che diventeranno una quindicina quando tutto sarà pronto. A queste naturalmente vanno aggiunti tutti quelli che opereranno qui dentro nei negozi, ristorante, cantiere eccetera, alla fine penso che ci sarà un centinaio di nuovi posti di lavoro a disposizione”.